fbpx

Aprile è ormai alle porte e questo significa due cose: Summer is coming e… “winter is coming”(-musica drammatica-). Eh già, la settima stagione del trono di spade si fa sempre più vicina.

Chi l’avrebbe mai detto che una storia piena di violenza, magia nera, incesto e dragoni potesse rivelarsi una raccolta di ottimi consigli su come avere successo nella vita? Eppure è così: Gli stili di direzione dei protagonisti della serie più amata degli ultimi anni corrispondono agli stili delineati da Daniel Goleman nel suo libro intitolato “Primal Leadership”.

Ma esattamente cosa possiamo imparare dai nostri beniamini?

Il leader affiliativo — Jon Snow

Jon è in grado di sviluppare il potenziale altrui come pochi nell’universo di G.R.R. Martin

Jon ha saputo dimostrare la sua abilità nel creare connessioni impossibili fra fazioni nemiche ed è stato in grado di portare l’armonia necessaria per superare insieme i momenti di crisi più duri. Anche se non sempre è stato in grado di mettere tutti d’accordo (dopotutto è morto e risorto, ragazzi!), comunque il risultato finale è stato più che soddisfacente (la battaglia dei bastardi è di gran lunga il nostro episodio preferito).

Un leader deve essere in grado di fare da mediatore grazie alla sua capacità comunicativa. Un messaggio espresso in un modo sbagliato rischia non solo di fallire nel convincere gli altri, ma anche di creare un’immagine sbagliata di sé permanente. È importante quindi allenare le proprie capacità di comunicazione per essere come Jon Snow. Un altro fattore che rende il personaggio interpretato da Kit Harington un leader di successo è la capacità di vedere del potenziale in chi ti sta intorno. Chi avrebbe mai pensato di mettere insieme due fazioni acerrime nemiche come i Guardiani della notte e i Bruti per affrontare una minaccia molto più grande? Un vero leader, ecco chi! Il nemico del mio nemico è mio amico.

Il leader battistrada — Daenerys Targaryen

Dany ha ottenuto risultati mai visti prima. È un vero leader battistrada.

Questo tipo di leader è in grado di raggiungere per primo gli obiettivi imposti, facendo appunto da battistrada. È il tipo di leader ideale quando ci si affaccia su un mercato totalmente nuovo in cui nessuno sa cosa fare.

E Dany è tutto questo e di più — Uniamo popoli! Draghi! Salviamo gli schiavi! Rivoluzioniamo la storia ed i costumi del mondo! I suoi obiettivi sono così ambiziosi che la sua mancanza di esperienza viene velocemente colmata con le sue avventure nella terra ostile dei Dothraki. Con il passare delle stagioni Dany ha saputo dare il giusto esempio e gran parte degli obiettivi che si era posta li ha raggiunti. Certo, con l’aiuto di chi le stava intorno, visto che si aspetta sempre il 100% da tutti i suoi collaboratori.

Come si diventa come loro?

Dalle avventure di questi personaggi possiamo dedurre che ci sono una serie di caratteristiche essenziali per avere successo nella vita:

  • Consapevolezza di sé stessi: è una vera e propria attitudine essenziale da sviluppare. La conoscenza dei propri limiti e dei propri punti di forza e la capacità di mettere in risalto gli ultimi. Quando intervistiamo i giovani italiani spesso alla domanda “quali sono 3 tuoi punti di forza e di debolezza” fanno scena muta!
  • Solution orientation: un leader per primo deve essere in grado di guidare sé stesso e gli altri verso una soluzione. I problemi sono solo alibi per non raggiungere i propri scopi. Vuoi essere un leader? Smettila di lamentarti e cerca una soluzione al tuo problema!
  • Empatia e sviluppo degli altri: dopo sé stessi è necessario per un leader capire gli altri e sviluppare la capacità di entrarci in relazione in modo efficace e per questo è necessario sviluppare l’empatia, ovvero la capacità di “sentire”gli altri. È importante in questo caso imparare a comunicare con gli altri in modo corretto. Grandi obiettivi si raggiungono solo con grandi collaboratori!
  • Viaggiare e conoscere il mondo: è l’attività principale che ti permette di ottenere tutte le altre. Come sarebbe stata Daenerys se non fosse partita per il suo viaggio nel deserto? Come sarebbe stata la sua vita se non avesse incontrato i suoi compagni di avventura? L’esperienza rende un leader tale, e non è detto che l’esperienza venga con l’età. Bisogna muoversi! AIESEC permette ai giovani dai 18 ai 30 anni di fare proprio questo grazie ad esperienze di volontariato e stage professionali all’estero. Chi meglio dei protagonisti di “Il Trono di Spade” può spiegare il concetto di “Sblocca il tuo futuro”?

Ok, magari ci sono un sacco di persone che rendono l’idea meglio di una serie TV fantasy, ma chissene! Winter is coming! (N.d.R. July is coming)

Non vediamo l’ora che arrivi Luglio per scoprire cosa succederà ai nostri personaggi preferiti!

Menu
Top