fbpx

Crocevia degli scambi tra l’Occidente europeo e le steppe orientali della Russia, la Polonia è tra le regioni più fredde d’Europa, stupisce dunque il calore che le sue tradizioni, la sua cultura e il suo popolo offrono!

La sua storia inizia circa un millennio fa, e dopo secoli di alti e bassi, conquiste e perdite, arriviamo ai giorni nostri con un notevole bagaglio culturale e una forte apertura verso la crescita, l’espansione, il cambiamento.

Sapevate che in Polonia se si ringrazia dopo aver pagato il conto al bar o al ristorante si sta lasciando, immediatamente, la mancia?

Fa parte del buon costume polacco, poi, mantenere un approccio del tutto formale, all’apparenza quasi rigido e distaccato, nei primi momenti di conoscenza, per poi ‘aprirsi’ successivamente entrando in maggiore confidenza con l’amico: dopo essere entranti in rapporti d’amicizia, dopo aver buttato giù il muro della formalità, i polacchi diventano molto diretti nel fare domande a proposito dell’altrui vita privata.
Non sono cattive maniere, ma un modo per conoscere meglio l’altro,e stabilire una onesta ed aperta relazione di amicizia.

Dal punto di vista naturalistico, la Polonia conta ben 23 parchi nazionali, alcuni dei quali situati in posizioni alquanto singolari: la Foresta Kampinoska, infatti, confina proprio con la città di Varsavia! (per trovare una situazione similare bisogna recarsi in Nigeria!!).

Sapevi che in Polonia ci sono oltre 9300 laghi ?

I Parchi polacchi sono anche luoghi carichi di storia.
A Sosnowica, nel parco di Poleskie, il giovane Kosciuszko (il futuro impavido condottiero, guida della celebre insurrezione del 1794), innamorato della figlia di un proprietario terriero della zona, amava inoltrarsi nel bosco per fare lunghe passeggiate, mentre a Zelazowa Wola, accanto al Parco Kampinoskiè nato Fryderyk Chopin.

il parco nazionale Kampinoski

La Polonia presenta anche numerose attrazioni e luoghi d’interesse tutelati dall’UNESCO: oltre alle città di Cracovia e Varsavia, apprezzata per la completa ricostruzione\rivalutazione del centro storico dopo la distruzione del secondo conflitto mondiale, meritano di essere citate Zamosc, città rinascimentale, e Torun, dal carattere gotico.

la capitale, Varsavia

Sapevi che in Polonia sono stati vinti ben 17 Premi Nobel?

Noi di AIESEC siamo presenti sul territorio polacco da molti anni, con l’obbiettivo di contribuire allo sviluppo e alla continua crescita locale, offrendo la possibilità a studenti di tutte le età di poter far parte del cambiamento e dello sviluppo di questa area del mondo.
Sopra ogni altra cosa, la nostra associazione offre di possibilità di poter vivere a stretto contatto con il paese, favorendo un’esperienza a 360°: potrai assaporare gli speziati piatti tipici del posto, visitare gli immensi parchi naturali, conoscere la cultura locale e soprattutto il meraviglioso popolo polacco.

  • TEACHING: attraverso questo progetto, potrai contribuire allo svilluppo del SDG #4 (Quality education); partirai per tenere delle lezioni in lingua presso scuole di ogni grado su tematiche differenti o sulla cultura italiana, favorendo l’acquisizione di skills e conoscenze uniche;
  • NGO summer: questo progetto ti porterà a lavorare a stretto contatto con una NGO di Varsavia con l’obbiettivo di sostenere il social goal #10 incentrato sull’abbattimento di qualunque discriminazione, sia essa sessuale, religiosa, razziale etc;
  • Paetrneship for the Goals: noi di AIESEC teniamo particolarmente al raggiungimento di obbiettivi inquadrati nell’ottica di uno sviluppo concreto ed efficiente delle realtà locali, per questo motivo offriamo l’opportunità di partecipare a progetti in collaborazione con associazioni no-profit ed NGO orientati proprio alla promozione di strategia di crescita locale.

E tu?
Non vuoi venire a scoprire cosa sono le herbacierie polacche?
Scopri le opportunità che offriamo qui.

Menu
Top