fbpx

Nell’articolo precedente, “Crescita — prima di tutto, uno stato d’animo”, abbiamo parlato di quanto lo sviluppo personale sia il primo step per vedere la cose da un’altra prospettiva. Prospettiva che può riguardare sia la propria persona, con la crescita personale, sia il mondo che ci circonda. La crescita che si può avere attraverso AIESEC, infatti, sorpassa la semplice portata personale, in quanto essa è solo il primo step di qualcosa che può toccare l’ambiente che ci circonda e, di conseguenza, il mondo intero.

In questo articolo parleremo dell’impatto secondo AIESEC. Partendo da un tassello fondamentale del nostro modello di sviluppo della leadership, il viaggio interiore ed esteriore, vedremo quali risultati, concretamente, le attività di AIESEC in Italia hanno prodotto negli ultimi 12 mesi.

Il viaggio interiore ed esteriore

Ricordate, quando, nel precedente articolo parlavamo delle 4 qualità del leader?

Oggi ci soffermeremo su un altro aspetto dello sviluppo personale, secondo la visione di AIESEC.

La forma ad infinito, probabilmente, rispecchia l’essenza stessa del viaggio interiore ed esteriore (o Inner and Outer Journey che dir si voglia…). Migliorare se stessi è dare un’opportunità a ciò che ci circonda. Avere uno scopo, anche personale, comporta il mettersi in gioco. Perché la strada dal tuo punto di partenza a dove vuoi arrivare è un viaggio fatto di successi, fermate, ripartenze, momenti di abbattimento e momenti di esaltazione. Ma è questa continua sfida che porta a riflettere su se stessi, scoprendo dei lati talvolta. E il successo porta, oltre alla soddisfazione personale di avercela fatta, a sbloccare parti della propria persona mai esplorate e che neanche si immaginava potessero esistere. Trasportando questo percorso in una dimensione più sociale, osserviamo come si tratta di avere delle responsabilità anche verso il mondo. Responsabilità che spesso comportano sfide, considerando che il proprio scopo spesso include il confronto con altri soggetti, che non sempre la pensano come te al 100% (in realtà mai potremmo dire…). Tuttavia, la capacità di saper far passare la propria idea e di saper coinvolgere altre persone nel proprio progetto permettono di estendere il proprio obiettivo in una dimensione più sociale e, quindi, di avere un impatto.

Per dirla in due parole: portare avanti le proprie ambizioni è un lungo viaggio pieno di ostacoli e di opportunità che, se saputi affrontare, porta al coinvolgimento di altre persone e anche a ricevere supporto da parte di esse.

Dall’idea all’azione: quali risultati concreti ha raggiunto AIESEC?

Andando sul concreto, AIESEC promuove scambi internazionali di volontariato. Essi avvengono attraverso progetti che vengono creati dalle sedi locali dell’associazione in partnership con enti pubblici oppure privati (come scuole e ONG, ad esempio). Ognuno di questi progetti contribuisce al raggiungimento di uno dei 17 Obiettivi di Sviluppo Sostenibile che l’ONU si è prefissata di raggiungere nel 2030.

Come dicevamo nello scorso articolo: “stabiliti nel 2015 come linea di continuità con i Millennium Goals, essi sono una visione d’insieme sullo sviluppo della società a livello globale attraverso 17 aree tematiche differenti. Sotto mostriamo l’immagine ufficiale delle Nazioni Unite di questo progetto. Inoltre, ecco un link di approfondimento di questa tematica, direttamente dal sito ufficiale delle Nazioni Unite: https://www.unric.org/it/agenda-2030

Ecco alcuni dati sull’impatto che AIESEC è riuscita ad avere dal 1 agosto 2017 al 31 luglio 2018:

  • 1066 giovani dai 18 ai 30 anni, provenienti da tutto il mondo, hanno partecipato ad un progetto di AIESEC svoltosi in Italia.
  • 630 giovani italiani dai 18 ai 30 anni sono partiti in 128 paesi e territori differenti, partecipando ad un progetto di AIESEC.

Parliamo di 1966 giovani dai 18 ai 30 anni che hanno avuto un impatto sul mondo, attraverso AIESEC Italia. Provate ad immaginare questo processo in 128 paesi e territori in cui AIESEC è presente per avere un’idea della portata delle nostre attività a livello mondiale.

Per lo stesso periodo, entro il 31 luglio 2019, come AIESEC Italia puntiamo a coinvolgere 3350 giovani tra progetti in Italia e progetti nel resto del mondo.

Quello che facciamo è creare opportunità di crescita personale e miglioramento del mondo, attraverso una sintesi che puntiamo a rendere efficace tra questi due fattori.

Migliora il tuo ambiente, entra in AIESEC

AIESEC Italia, ad agosto, ha riaperto le selezioni per entrare a farne parte. Le nostre attività permettono di lavorare in team, parlare con persone di tutto il mondo, sperimentare una crescita personale e contribuire ad uno sviluppo sostenibile del mondo. Se anche tu vuoi contribuire alle 3350 nuove esperienze di crescita personale e del mondo che AIESEC Italia vuole raggiungere entro il 31 luglio 2019, clicca aiesec.it/entra-in-aiesec!

Menu
Top